Cerca
  • Piera Masala

Diario di Pi

Aggiornamento: 31 mar

Fotografia, forme di espressione e viaggi che salvano.


Ed eccomi qui.

Finalmente online. Quasi.


Alla fine ho scelto di farlo. Adesso. Dopo mesi di tentativi.

Il design del sito che non mi convinceva, difficoltà nella selezione delle foto, l'insicurezza del dopo, cosa ci faccio io qui? Perché mostrare quello che faccio? Ma io ci credo davvero?

In questi ultimi giorni ho sentito qualcosa che da dentro il petto spingeva forte per uscire. Non era qualcosa di nuovo, è qualcosa che stava li da tempo e che nonostante io la ignorassi, pesava tanto. Così ieri ho messo insieme tutte le mie forze e con occhio critico e selettivo ho finalmente completato la prima bozza del sito. Quella che si, sarà sempre in continuo mutamento insieme a me.



Io amo condividere, ho sempre condiviso.

Emozioni, cibo, sensazioni, esperienze e tantissime parole.

Mi piace esprimere quello che ho dentro e ascoltare quello che le persone hanno da dire a riguardo. Mi piace pensare che non ci sia una mia evoluzione senza condivisione.


Gia da piccolina scrivevo nei miei diari, parlavo del mio folle amore per Jesse McCartney, le mie cotte adolescenziali e le mie continue turbe giovanili.


Qui è un po’ diverso. Jesse McCartney non lo ascolto più, la quantità delle cotte diminuite e le turbe invece, quelle si, continuano. Alla lista si è aggiunta la fotografia. Ed ecco perché nasce questo spazio. Il mio spazio sicuro. Dove posso parlarvi di me, di quello che faccio, della mia visione, dei miei viaggi e della mia vita attraverso la fotografia,, è qui che finalmente potrò unire tutti i miei pezzettini che porto a spasso.


Ma waaaittt a secc


Chi sono? cosa faccio? dove mi nascondo quando non sono in viaggio?


Sono Piera ho 26 anni e sono nata e cresciuta a Monteleone Rocca Doria (SS), uno dei paesi più piccoli della Sardegna.

Qui si arrampica, si fa il fuoco nella grotta, si raccolgono i fiori e si fanno le insalate con le erbe spontanee, si coltiva e si mangia bene ed è proprio qui che trovo rifugio quando non sono in viaggio.


/Ma prima di parlarvi di cose che ancora non ho ben chiare neanche io, vorrei spendere due parole sul mio sito/



Troverete due due sezioni

Cassa d’aria e Metamorfosi

Cassa d’aria è

Il mio diario di viaggio.

Il mio senso di appartenenza al mondo intero.

Amo viaggiare e documentare quello che vivo. Le mie esperienze in giro per il mondo.

Mi piace raccontare quello che i miei occhi vedono, le sensazioni che arrivano dirette dalla pancia, quanto forte batte il mio cuore quando sono lì, difronte ad una situazione che merita ascolto.


Henri Cartier-Bresson lo chiama il momento decisivo.

E io dell'attimo decisivo ne sono innamorata.

Saper cogliere quel profumo, quello sguardo, quella situazione particolare.

Quell'attimo di vita. Irripetibile.

Un capitolo da spettatrice e protagonista.

MENTRE

Metamorfosi

Intimità.

Volti, legami, figure femminili, mancanze, necessità, ricordi, amore, immaginazione.

Una visione artistica introspettiva. Il mio processo creativo.

Tematiche che mi toccano nel profondo, situazioni o emozioni che mi risuonano dentro.

Contenuti che appartengono alla mia mente, alla mia pancia e al mio cuore.

Quell'istinto difficile da raccontare a parole.

La fotografia come nascita a cui dono la vita senza pormi troppe domande.

Esigenza di raccontarmi.




OK

Il mio primo articolo è giunto al termine.

Aspetto un vostro feed. Sono pronta a mettermi in discussione.

Ogni commento, considerazione e pensiero è gradito. Il mio cuoricino è pronto a ricevere.

Grazie

Con affetto

P

226 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti